Tag

,

Una legge ineluttabile delle catene è che prima o poi vanno interrotte.
Nominata per la quarta volta, da Gian e da Ilaria, in questa occasione non designerò nessun altro.
Ma dedico le righe che seguono al marco. Non è infatti dalla mia libreria che provengono i libri che ho scelto questa volta, ma dalla sua…
O meglio il primo proviene direttamente dalla libreria dell'Ikea… Sì sì, proprio dallo spazio espositivo di una delle due sedi milanesi (non ricordo quale) del mobilificio svedese. Tecnicamente non l'ha proprio rubato: lui l'aveva messo sul nastro della cassa, ma la cassiera, non trovando concepibile che il codice a barre non passasse, ha esclamato, prevenendo la mia reazione che da stupita stava diventando decisamente imbarazzata, "questo è vostro, vero???" "sì, sì" ha risposto lui.
Ecco dunque il "suo" libro, non provate a chiedergli la traduzione, sarebbe anche capace di darvela…

pag 123: sig upp över itan. Skip parkerade en bitt upp pavändplanen, vid trappan till verandan pa framsidan. Babyn lag och sov pa flaket till pickupen uder en liten sänghimmel av moskitnätso han hade köpt. BrödernaTaylor, som ägde fiskodlingen, var inget att oroa sig for: de var sa hjärndöda att de inte skulle reagera om de sag en baby. En hacka, en skyffel, en motorsag , en baby i en korg.
(Anna Quindlen, Nattens ljus, Wahlström & Widstrand, 2002)

Il secondo libro invece gli apparterrebbe anche se glielo dovessero rubare. Circa un anno fa mi disse che aveva dovuto ricomprarlo più volte, perché durante i traslochi e gli spostamenti vari, gli era capitato spesso di smarrirne le tracce. Sono convinta che in realtà, essendo il Marco protagonista un viaggiatore anche più accanito del marco mio, questi avesse in realtà approfittato dell'occasione per inseguire il suo destino.

pag. 123: A forza di scorporare le sue conquiste per ridurle all'essenza , Kublai era arrivato all'operazione estrema: la conquista definitiva di cui i multiformi tesori dell'impero non erano che involucri illusori, si riduceva a un tassello di legno piallato: il nulla…
(Italo Calvino, Le città invisibili, oscar mondadori, 2000)

 

Esattamente un anno fa è stato un giorno speciale.
Un mattone alla volta si sta ricostruendo Sofronia.